Riflessioni

Stepchild adoption e “disordine” pubblico

Per il Tribunale di Milano deve essere trascritto l'atto di nascita di due gemelle con due padri gay

I Giudici hanno ordinato la trascrizione dell’atto di nascita di due bambine nate da ovuli fecondati e impiantati nell’utero di un’altra donna. La trascrizione era stata richiesta da una coppia di uomini gay che avevano donato gli spermatozoi e, secondo il Tribunale di Milano, la “stepchild adoption” non viola l’ordine pubblico.

A chi compete il potere legislativo in Italia? Chi risponde che le leggi le fa il Parlamento sicuramente sarà promosso all’esame di Diritto Costituzionale, ma la realtà è ben diversa. Il vero potere legislativo ormai è nelle mani della Magistratura.

Da anni, infatti, la debolezza della politica si riverbera in leggi sgangherate, fatte di equilibrismi lessicali talmente vaghi che le rendono praticamente inapplicabili. A questa regola non è sfuggita la legge Cirinnà sulle unioni civili: una legge più sgangherata delle altre perché ideologica e incline a scardinare un sistema di valori condivisi sui quali si fonda la nostra società.

Valori, si badi bene, non inventati da qualche retrogrado bigotto, ma che discendono dalla natura: la procreazione è propria di individui di genere diverso.

Ora, dietro a tutto questo c’è una teoria secondo la quale il genere maschile o femminile non sono identificabili dai connotati del corpo umano, ma discendono dalla percezione che l’individuo ha di sé. Su questa teoria non mi sento di esprimere alcuna valutazione, l’identità di genere è una questione troppo personale che è e deve rimanere di pertinenza dell’individuo.

Ciò che non è accettabile è che la percezione di sé possa influire su un altro individuo in maniera così violenta, egoista ed invadente, da privarlo di quello che è un vero e proprio diritto, cioè quello di avere un padre ed una madre.

L’ordine pubblico è quell’insieme di principi fondamentali dell’ordinamento giuridico riguardante i principi etici e politici nonché di leggi la cui osservanza ed attuazione è ritenuta indispensabile per l’esistenza di tale ordinamento
Ho parlato di padre e madre, non di genitori. I genitori, come ci dimostra la scienza, possono essere anche donatori di ovuli e spermatozoi. Tuttavia il Legislatore, così come la Magistratura, dovrebbero porsi nell’ottica del soggetto sul quale influisce la norma: l’introduzione per via giudiziaria della “stepchild adoption”, pavidamente non normata dalla legge Cirinnà, a differenza di quanto ritiene il Tribunale di Milano (in perfetta continuità con altre pronunce di altre corti), viola l’ordine pubblico.

Non solo e non tanto perché il bambino viene privato del diritto di avere un padre ed una madre per garantire ad un altro individuo un presunto diritto all’identità di genere e un inesistente diritto ad essere genitore, ma anche e soprattutto perché la Magistratura non ha il potere di legiferare, non è eletta da nessuno e non rappresenta il volere del popolo che, democraticamente, deve essere rappresentato in Parlamento.

Tags
Show More

Fabrizio Gareggia

Dal 2014 sono il sindaco del Comune di Cannara in provincia di Perugia. Nella vita svolgo la professione di avvocato e coltivo la mia passione per la politica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close